Villa Marchi 13-9 - 1

ECCO LE ANTEPRIME DI “ASCOLTARE, LEGGERE, CRESCERE 2018″

Si è svolta oggi a Villa Marchi, la conferenza stampa di presentazione delle ANTEPRIME di Ascoltare, Leggere, Crescere, la rassegna di incontri con l’editoria religiosa in programma dal 22 al 28 ottobre prossimi a Pordenone. Annunciati i quattro appuntamenti di avvicinamento alla kermesse, promossa da Euro 92 Editoriale – Associazione Eventi. Dalle Vatican Chapels alla Biennale di Architettura di Venezia 2018, al documentario di Wim Wenders dedicato a Papa Francesco, un calendario di iniziative pensato per portare nella nostra quotidianità nuovi momenti di approfondimento e di stimolo e creare nuove occasioni di dialogo con la comunità e con il suo territorio.

Si inizia il 24 settembre, alle ore 17.30 a Villa Marchi, per l’incontro dal titolo “La barca di Paolo”. Ospite d’eccezione mons. Leonardo Sapienza che dialogherà insieme a mons. Ettore Malnati del pontificato di Paolo VI, Giovanni Battista Montini, a pochi giorni dalla santificazione, prevista per il 14 ottobre prossimo. A preludio della presentazione, un momento musicale a cura del Coro della Scuola Media “G. Lozer” di Torre che accompagnerà il violoncellista Riccardo Pes. Location prescelta il giardino della villa di via San Valentino 15, che per la prima volta – da quando il Comune di Pordenone e l’attuale gestore hanno siglato un accordo per la valorizzazione sinergica del luogo  – sarà aperta al pubblico per un’iniziativa di carattere culturale. L’evento è promosso con il sostegno di Sanisystem e con la collaborazione dell’Associazione San Valentino. Vedrà inoltre la partecipazione di GEA s.p.a., Circolo della Cultura e delle Arti di Pordenone e Delegazione FAI Pordenone.

Il 27 settembre alle ore 17.30, nella Sala Convegni della Camera di Commercio di Pordenone, il secondo appuntamento delle anteprime. Protagonisti il curatore del Padiglione della Santa Sede alla 16a Mostra Internazionale d’Architettura, professor Francesco Dal Co, e gli architetti Francesco Magnani e Traudy Pelzel, creatori del ‘padiglione Asplund’ nel bosco della Fondazione Cini all’Isola di San Giorgio. Un incontro di grandissimo spessore culturale per approfondire uno dei temi di maggior interesse mediatico dell’anno. Ma anche una grande opportunità offerta al sistema formativo tecnico ed universitario di Pordenone ed al comparto economico del nostro territorio. L’evento infatti è organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Pordenone, e sarà valido per l’aggiornamento professionale.

Il 2 ottobre alle ore 21 a Palazzo Ragazzoni a Sacile, il regista Gianfranco Pannone, tra i più affermati filmmaker italiani, rivela i segreti e le passioni dei soldati de “L’esercito più piccolo del mondo”. Sarà, infatti, proiettato il docu-film dedicato alla Guardia Svizzera Pontificia, il corpo alabardato che da cinquecento anni veglia sui Papi, raccontato tra tradizione ed attualità.

Si chiude in bellezza il 4 ottobre alle ore 21, nella Sala Grande di Cinemazero, con la proiezione in anteprima assoluta del documentario di Wim Wenders “Papa Francesco. Un uomo di parola”. Il pluripremiato cineasta tedesco investe il pontefice con una “sinfonia di domande” a cui Bergoglio risponde, in un face-to-face col pubblico. La pellicola – fortemente voluta da Vatican News per festeggiare i primi 5 anni di pontificato – sarà distribuita in sole 70 sale in tutta Italia proprio nel primo week-end ottobrino. Ad introdurre la proiezione e tracciare un profilo del regista, il fotografo Giovanni Chiaromonte e Marco Fortunato. L’evento è co-organizzato da Cinemazero.

 

ANTEPRIME nasce dalla volontà di veicolare le tematiche di Ascoltare, Leggere, Crescere in nuovi contesti e situazioni, favorendo così una maggiore diffusione dei valori che animano questa rassegna» ha dichiarato Sandro Sandrin, curatore della manifestazione che ha inoltre precisato «Una vera e propria sfida per parlare alle giovani generazioni, alle categorie economiche e a coloro che sono interessati alla propria crescita culturale». A riprova della qualità della proposta e del calendario della rassegna di quest’anno – che vede sempre il coordinamento scientifico di don Giuseppe Costa – le preziose parole di augurio giunte dal Segretario di Stato card. Pietro Parolin.

 

Archivi

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. OK Maggiori informazioni