PRESENTAZIONE UFFICIALE XIII EDIZIONE

Si svolgerà venerdì 6 settembre alle ore 11 alla Curia Vescovile di Trieste (via Cavana, 16) la conferenza stampa di presentazione della XIII edizione di “Ascoltare, Leggere, Crescere” rassegna di incontri con l’editoria religiosa, in programma quest’anno dal 21 settembre al 5 ottobre prossimi a Pordenone, Gorizia, Udine e Trieste.

Alla presenza del Vescovo di Trieste mons. Giampaolo Crepaldi, il curatore della rassegna Sandro Sandrin e insieme al comitato scientifico presieduto da don Giuseppe Costa , illustreranno alla stampa il fitto programma di appuntamenti – tra presentazioni di libri, tavole rotonde, incontri per le scuole – che quest’anno si svolgeranno nei territori delle Diocesi di Pordenone, Vittorio Veneto, Gorizia, Udine e Trieste, interessando così tutto il territorio della Regione Friuli Venezia Giulia.

L’apertura ufficiale della manifestazione è prevista per sabato 21 settembre a San Vito al Tagliamento alle ore 20.15 al Monastero della Visitazione. Ospite d’eccezione S.Em.za il cardinale Beniamino Stella, Prefetto della Congregazione per il Clero, che terrà un intervento sul tema “Il valore sociale della vita consacrata femminile”. Nel pomeriggio, alle ore 17.30 il cardinal Stella insieme al Vescovo Pellegrini farà visita alla Casa del Clero di via Savorgnano per salutare il Vescovo Emerito mons. Ovidio Poletto e gli altri confratelli. Alle ore 18.30 il card. Stella celebrerà la Santa Messa nel Duomo di San Vito al Tagliamento, e saluterà le autorità e i fedeli del borgo friulano.

IL NODO DI SALOMONE E’ IL SIMBOLO DELLA XIII EDIZIONE DELLA RASSEGNA

La nuova edizione di “Ascoltare, Leggere, Crescere”, rassegna di incontri con l’editoria religiosa, si svolgerà quest’anno dal 21 settembre al 5 ottobre 2019 a Pordenone, Gorizia, Udine e Trieste. L’immagine-simbolo della manifestazione: è il nodo di Salomone. Ispirato ai mosaici della Basilica di Aquileia, con i suoi anelli concatenati è segno di unione tra umano e divino, non solo nella cultura cristiana. Per gli organizzatori dell’evento, l’immagine allude anche alla nuova sinergia tra le Arcidiocesi ed Diocesi regionali, alla base di questa nuova edizione della manifestazione. La continuità della collaborazione tra Associazione Eventi e Libreria Editrice Vaticana – presente a Pordenone dal 2006 –  è invece identificata in un nuovo logo, creato ad hoc per testimoniare la specificità di questa partnership che dura nel tempo e si consolida grazie a questi appuntamenti.

Tra i simboli più antichi, il nodo di Salomone è anche uno dei segni iconografici più diffusi in Occidente: dalla cultura pagana a quella paleocristiana, dal mondo ebraico a quello medievale, dall’epoca medievale al Rinascimento. Ma lo si ritrova anche nelle società africane e in quelle amerinde ed in Asia. Facilmente ci si può imbattere in un ‘nodo di Salomone’ negli scavi di Pompei come a Sabratha. Lo si trova nei corredi funerari barbarici, nei codici miniati romanici, nei mosaici ravennati, nella produzione artistica copta, nelle sinagoghe antiche e moderne. Lo troviamo anche nelle opere di Giotto e Piero della Francesca, spesso connesso alla rappresentazione della Madonna, divenendo quindi simbolo mariano.

Nelle aule teodoriane della Basilica di Aquileia si trovano oltre 260 nodi istoriati, alcuni di grandi dimensione, spesso posti in corrispondenza delle figure di maggior rilievo. Il nodo di Salomone è solitamente formato da anelli – schiacciati, ogivali o d’altra forma – incatenati fra loro, in maniera simmetrica, così da richiamare sia la croce che il cerchio. Il segno allude quindi all’intreccio come legame, ma anche all’infinito. Salomone, figlio di Davide, era il più saggio dei re di Israele, colui che aveva ricevuto da Dio la capacità di distinguere il bene dal il male. Ma soprattutto l’edificatore del Tempio, che è la concretizzazione dell’unione tra il divino e l’umano sulla terra.

La conferenza stampa di lancio della nuova edizione della rassegna editoriale si svolgerà i primi giorni del mese di settembre.