Dal 17 al 29 ottobre 2015 con l’evento culturale “La Libreria Editrice Vaticana a Pordenone: ascoltare leggere crescer

Un cammino lungo nove anni, che si concretizzerà dal 17 al 29 ottobre con l’evento culturale

La Libreria Editrice Vaticana a Pordenone: ascoltare leggere crescere”.

 

La rassegna propone ogni anno un ricco e variegato programma di iniziative su tematiche attinenti al particolare momento in cui si vive e si opera nella società. Una particolarità di questa rassegna è quella di avere i libri come protagonisti, non singolarmente ma nella loro pluralità tematica, allargandosi alla vastità del prodotto editoriale dell’Editrice Vaticana.

Il professore don Giuseppe Costa, direttore della LEV e direttore artistico della manifestazione, insieme a Sandro Sandrin dell’Associazione Eventi stanno predisponendo i vari incontri in vista dell’appuntamento di ottobre.

Di seguito, alcuni dei temi che verranno proposti: “Il cibo è per tutti: agricoltura, nuovo modella di sviluppo e valori sociali della Chiesa”; “Aquileia e Concordia prime nella fede e nell’arte: nascita, sviluppo e significato dell’arte paleocristiana”; “La dignità umana come valore nella giurisprudenza contemporanea”; “Dignità, onore e corruzione”; “Riappropriarsi della democrazia”; “Le parole di Papa Francesco ai carcerati” (questo appuntamento avrà luogo nel carcere mandamentale di Pordenone); “C’è una emergenza educativa?”, tema quest’ultimo che si collega al ruolo della formazione svolta da san Giovanni Bosco, nel ricordo dei 200 anni della sua nascita; “La Bibbia: un libro di ieri e di oggi”.

Tra i relatori che svilupperanno i diversi argomenti: il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, il professor Giovanni Maria Flick, presidente emerito della Corte Costituzionale e già ministro di Grazie e Giustizia, il segretario generale della CISL Anna Maria Furlan, monsignor Mario Toso, già Segretario del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace e adesso vescovo di Faenza, il dott. Federico Grazioli, presidente di Adriconsulting, il dott. Giovanni Scanagatta, segretario generale dell’UCID, monsignor Fernando Chica Arellano, rappresentante vaticano presso le organizzazioni e organismi per l’alimentazione e l’agricoltura “FAO, IFAD, PAM”, don Gino Rigoldi della Comunità Nuova ed altri responsabili di diversi istituzioni che stanno confermando la loro presenza.

Il progetto, che ha il patrocinio della Diocesi di Concordia e Pordenone, viene sostenuto dalle Aziende ed Associazioni private che fin dall’inizio hanno dato la loro disponibilità a sostenere l’iniziativa.

Da segnalare infine che il programma definitivo sarà presentato alla stampa ed agli organi di informazione nei primi giorni di luglio.

www.euro-eventi.it

info@euro-eventi.it

tel. 0434 524070

MEMORIAL BRUNO DE MARCHI U16, DOPPIA SFIDA ALLA NORVEGIA

A PRIMA VOLTA AZZURRA DI CORDOVADO, SCOLARESCHE SUGLI SPALTI


Sarà una Nazionale U16 a tinte giallorosse (5 convocati della Roma) quella di scena la prossima settimana in provincia di Pordenone per il terzo memorial di calcio “Bruno De Marchi”. Torneo che ricorda l’unico arbitro internazionale della Destra Tagliamento. Con una doppia sfida (ingresso gratuito) Italia-Norvegia: martedì alle 15 a Sacile, giovedì alle 10.45 a Cordovado. L’iniziativa, che vede la regia organizzativa dell’associazione Eventi, con la collaborazione di Sacilese e Spal Cordovado, è stata presentata nella sala consiliare del municipio di Cordovado, alla presenza delle autorità politiche e sportive. Tra queste il vicesindaco di Cordovado Lucia Brunettin, l’assessore allo Sport di Sacile Claudio Salvador, il presidente della Figc regionale Gianni Toffoletto, Gianpaolo Presotto e Orazio Vernier, presidenti di Sacilese e Spal, il presidente di Eventi Sandro Sandrin. Il vicesindaco ha annunciato la presenza, nell’incontro di Cordovado, di un pubblico “speciale”: gli studenti del locale Istituto comprensivo, ovvero dei comuni di Cordovado, Morsano e Sesto al Reghena. «Dal 2004 abbiamo organizzato 25 incontri della Nazionale. Per Cordovado sarà una prima volta», ha ricordato invece Sandrin. «Appuntamento molto importante, che dà lustro al Friuli Venezia Giulia – ha commentato Toffoletto -. L’associazione Eventi si conferma un punto di riferimento».

Diramata, intanto, la lista dei convocati azzurri. Il commissario tecnico Daniele Zoratto, il cui assistente allenatore è l’ex neroverde e pordenonese d’adozione Bruno Tedino, ha chiamato Bastoni, Capone, Mallamo (Atalanta), Ranieri, Militari, Gori (Fiorentina), Bianchi, Scapin, Goh N’Cede, Ghidoni (Juventus), Schaeper (Napoli), Celia (Sassuolo), Olivieri (Empoli), Valietti, Pinamonti (Inter), Gabbia, Curto (Milan), Greco, Pellegrini, Meadows, Marcucci, Antonucci (Roma).

Agenda azzurra. La Nazionale si radunerà in provincia domenica sera, pernottando all’hotel Il Cecchini di Pasiano. Lunedì sosterrà una doppia seduta di allenamento a Visinale (alle 10 e alle 15) in vista del match di martedì alle 15 allo stadio “XXV aprile” di Sacile. Mercoledì seduta mattutina alle 10.30, sempre a Visinale, e giovedì alle 10.45 di nuovo in campo, stavolta al Comunale di Cordovado. La Norvegia avrà il quartier generale ad Azzano Decimo: pernotterà all’Eurohotel e si allenerà al vicino campo parrocchiale.

Articolo dal SIR: Servizio Informazione Religiosa

EDITORIA: LEV, DAL 20 AL 25 OTTOBRE PER “ASCOLTARE, LEGGERE, CRESCERE”

È stato presentato questa mattina a Roma, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso la Sala Marconi della Radio Vaticana, il programma dell’VIII edizione de “La Libreria Editrice Vaticana a Pordenone – Ascoltare, leggere, crescere”, che si terrà dal 20 al 25 ottobre nella città friulana. Durante questa rassegna culturale saranno affrontati temi d’attualità, d’arte, di storia della Chiesa, di finanza, comunicazione e sport, con la partecipazione di 50 ospiti, tra autori, studiosi, economisti, medici, accademici e giornalisti, che si alterneranno nel corso dei dieci incontri nei quali si articolerà la kermesse, che oltre al centro storico di Pordenone, prevede anche tappe a Conegliano e Maniago. Interverranno, tra gli altri, il cardinal Walter Kasper, i vescovi Juan Ignacio Arrieta, Ignacio Carrasco de Paula e Mario Toso, Massimo Milone, Angelo Scelzo, padre Antonio Spadaro, Marco Tarquinio, Giovanna Chirri. Don Giuseppe Costa, direttore della Libreria Editrice Vaticana, ha illustrato in conferenza stampa il programma dettagliato dell’iniziativa e lo slogan “Ascoltare, leggere, crescere”, che caratterizza la manifestazione: “Ascoltare significa avere curiosità, fare silenzio, porsi in un atteggiamento di comunicazione con l’altro, che nel caso dei libri si scopre leggendo, per godere della dimensione del crescere, effetto di ogni lettura”. (segue)

EDITORIA: LEV, DAL 20 AL 25 OTTOBRE PER “ASCOLTARE, LEGGERE, CRESCERE” (2)

Il direttore della Lev ha definito l’iniziativa “una forma di carità intellettuale, che può essere esercitata in tanti modi, ad esempio sostenendo la presentazione di un libro e la diffusione di idee”. Il progetto “La Libreria Editrice Vaticana a Pordenone” è realizzato dall’Associazione Eventi Euro ‘92, il cui presidente, Sandro Sandrin, ha posto in luce che “ogni libro della Lev che sarà presentato è sempre collegato a un tema, che diviene fonte di confronto e di dibattito”. Quest’anno la manifestazione sarà inoltre preceduta da un’anteprima il 27 settembre, alle ore 17.30 presso Palazzo Montereale Mantica di Pordenone, con la presentazione del volume “La diplomazia pontificia in un mondo globalizzato” del cardinale Tarcisio Bertone. Dopo il saluto del vescovo di Concordia-Pordenone monsignor Giuseppe Pellegrini, interverranno, assieme all’autore, Vincenzo Buonomo, ordinario di Diritto internazionale presso la Pontificia Università Lateranense e curatore della pubblicazione, e Giuseppe Nesi, ordinario di Diritto internazionale e preside della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento. I lavori saranno coordinati da don Giuseppe Costa, direttore Lev. Il giorno seguente, 28 settembre, alle ore 11, il cardinale Bertone celebrerà una Messa nella chiesa dell’istituto salesiano di Pordenone, per commemorare il 90° della presenza dei salesiani nella città.